20 Febbraio 2022 Cura del Viso

Tipi di pelle del viso: caratteristiche e come idratarli al meglio

Tipi di pelle del viso

Secca, sensibile, mista, grassa: esistono diversi tipi di pelle del viso, ognuna con delle caratteristiche e delle esigenze specifiche da soddisfare per mantenerle idratate, sane e luminose.

Vediamo nel dettaglio come funziona la pelle, un meraviglioso ed esteso organo di protezione, come capire che tipo di pelle hai e come scegliere le creme idratanti giuste per prendertene cura al meglio.

Com’è fatta la pelle? L’importanza del film idrolipidico

Con la sua efficiente struttura stratificata, la pelle è la prima arma di difesa dall’ambiente esterno. Il suo strato più esterno è infatti ricoperto da una specie di pellicola protettiva, costituita principalmente da acqua e lipidi (film idrolipidico). Ma cosa succede quando questo mantello protettivo viene alterato o danneggiato, e la pelle diventa più vulnerabile alle aggressioni esterne? Possono comparire sintomi quali pelle secca, arrossata e irritata, con una maggiore predisposizione a vere e proprie patologie come ad esempio le dermatiti.

Non sono pochi i fattori che possono compromettere questa protezione e di conseguenza il sistema di difesa della pelle. Tra questi ad esempio: fattori climatici quali freddo, caldo, vento, oppure un’esposizione solare non ben protetta, l’inquinamento (specie nelle grandi città), o anche una detersione scorretta e troppo aggressiva.

Per preservare al meglio i naturali meccanismi di difesa della pelle è essenziale. “nutrire”, o meglio ancora “reintegrare” la pelle con la giusta quantità di acqua e di lipidi. Ogni tipologia di pelle, però, necessità di attenzioni e creme specifiche per le proprie esigenze. Vediamo subito quali creme scegliere in base al proprio tipo di pelle, se secca, grassa/mista o sensibile.

Pelle secca del viso: caratteristiche e quali creme idratanti scegliere

La pelle secca è una condizione caratterizzata da insufficiente quantità di acqua e/o carenza di lipidi cutanei, oppure entrambe le condizioni. In questi casi il film idrolipidico è povero e di conseguenza la pelle ha bisogno di maggiore protezione, poiché dotata di minori difese contro aggressioni esterne.

La pelle appare generalmente screpolata, più sottile, poco elastica, ruvida e poco luminosa. Pertanto, necessita di trattamenti in grado di migliorare l’idratazione e l’elasticità della cute, prediligendo prodotti con texture ricche e cremose e/o oli specifici per la pelle del viso.

Se hai la pelle secca, ti consigliamo di scegliere creme idratanti formulate con ingredienti idratanti ed emollienti, come:

  • oli e burri vegetali come ad esempio l’olio di Argan (INCI: ARGANIA SPINOSA KERNEL OIL);
  • glicerina (INCI: GLYCERIN),
  • attivi antiossidanti in grado di ridurre i danni provocati da radicali liberi e contrastare i segni del tempo.

In presenza di pelle secca, è molto importante anche un’esfoliazione molto delicata, da eseguire 1-2 volte a settimana, possibilmente con uno scrub leggero.

Come idratare la pelle grassa o mista del viso

La pelle grassa, a volte erroneamente catalogata come “mista” (che invece rappresenta una condizione frequente sì, ma determinata dalla naturale disposizione delle ghiandole sebacee del volto, la famosa zona T) è caratterizzata, invece, da un’eccessiva produzione di sebo che le conferisce un colorito spento e un aspetto lucido e untuoso al tatto.

La pelle grassa ha in genere un aspetto irregolare e spesso presenta imperfezioni, come i cosiddetti pori dilatati, brufoli e punti neri, e spesso anche segni di irritazione. Questo tipo di pelle è anche incline all’insorgenza di acne e/o dermatiti.

Al contrario di quanto si potrebbe pensare, anche la pelle mista/grassa ha bisogno di essere idratata. Ideali, per questa tipologia di pelle, sono emulsioni e sieri dalla texture leggera, di facile assorbimento, formulati a base di sostanze idratanti, come ad esempio:

  • gli estratti di Aloe (INCI: ALOE BARBADENSIS) che, oltre a mantenere l’idratazione e l’elasticità cutanea, svolge anche azione decongestionante e lenitiva;
  • sostanze quali ad esempio estratti di bardana (INCI: ARCTIUM LAPPA) o di salvia (INCI: SALVIA OFFICINALIS), utili per normalizzare l’eccessiva produzione di sebo;
  • l’acido ialuronico e suoi derivati (INCI: HYALURONIC ACID).

Pelle sensibile del viso: come idratarla al meglio?

In caso di pelle sensibile e delicata, predisposta alla comparsa di rossori e irritazioni cutanee, la parola d’ordine è delicatezza. Sono da prediligere prodotti idratanti, nutrienti e protettivi, arricchiti con attivi ad azione lenitiva, in grado di alleviare i disagi di questo tipo di pelle, come ad esempio ingredienti di origine vegetale quali:

  • malva (INCI: MALVA SYLVESTRIS)
  • olio di mandorle dolci (INCI: PRUNUS AMYGDALUS DULCIS OIL)
  • aloe (INCI: ALOE BARBADENSIS)
  • camomilla e la sua frazione attiva il bisabololo (INCI: BISABOLOL)
  • calendula (INCI: CALENDULA OFFICINALIS)

Crema solare sul viso tutti i giorni, tutto l’anno

Qualunque sia il tuo tipo di pelle, uno step fondamentale che non dovrebbe mai mancare nella routine cosmetica quotidiana è l’applicazione di una buona crema solare. I raggi UV sono tra i principali responsabili dell’invecchiamento precoce della cute e possono contribuire alla comparsa di rughe, disidratazione, macchie della pelle e altri segni tipici dell’età. Per prevenire tutto ciò e proteggere la pelle, è essenziale applicare la crema solare sul viso tutti i giorni, tutto l’anno, dopo la crema idratante abituale e prima del make-up.